Back to Top

Bassani Giorgio, Il giardino dei Finzi-Contini, Einaudi, 1962

Bassani Giorgio


Il giardino dei Finzi-Contini

Einaudi


Stato di conservazione:

BUONO, sovraccoperta integra ma con qualche segno d'uso e del tempo (ingiallimento, qualche minuscola macchiolina e abrasione), ordinario ingiallimento ai tagli, legatura solida e compatta, interno in ordine

Disponibilità: SI 

- solo 1 copia!

€ 18,00
O

Scheda del libro

Autore Bassani Giorgio
Titolo Il giardino dei Finzi-Contini
Editore
Einaudi
Luogo di edizione Torino
Anno di pubblicazione 1962
Collana
Supercoralli
Edizione
III edizione
ISBN / # catalogo 5144
Lingua
italiano
Pagine / contenuti pp. 295
Formato cm 22,4 x 14,3
Legatura cart. edit. in tela con sovraccoperta
Note Ristampa identica alla precedente. Con riproduzione di una acquaforte di Giorgio Morandi
Stato di conservazione BUONO, sovraccoperta integra ma con qualche segno d'uso e del tempo (ingiallimento, qualche minuscola macchiolina e abrasione), ordinario ingiallimento ai tagli, legatura solida e compatta, interno in ordine
Qualità
Prezzo € 18,00

Altre informazioni

D'un angolo della società italiana - una ragazza dell'alta borghesia, tre giovani di varia condizione, una folla di personaggi minori, un ambiente, un'epoca - Bassani ci dà una rappresentazione così completa - dramma interiore e costume, cultura e linguaggio - da render vivo il senso di quanto ha contato il lavoro dell'ultima narrativa italiana - e quanto in essa abbia contato Bassani stesso - per uscire da ogni superstite aura d'astrazione novecentesca e rendere possibile quella precisione d'autoritratto e d'autocoscienza che è la forza delle grandi tradizioni letterarie moderne. Ma nello stesso tempo, in questo quadro così minuzioso e concreto, tutto si vela come nel fumo che resta in aria dopo un incendio: d'ogni persona e d'ogni moto dell'animo non resta che un vortice di congetture e dubbi; al termine della lettura ci rendiamo conto - ma già l'autore ce ne aveva avvertito nel suo prologo - che abbiamo compiuto una visita al regno delle ombre, che unica cosa sicura è il vento che porta a dissolversi ogni persona e ogni cosa.

(dal risvolto di copertina)

 

 

Edizione fuori catalogo!

 

 

Scrivi la tua recensione

Ogni utente registrato può scrivere una recensione. Per favore, accedi o registrati