Back to Top

Quargnolo Mario, Udine o cara, Società Veneta Editrice, 1989

Quargnolo Mario


Udine o cara

Società Veneta Edizioni


Stato di conservazione:

MOLTO BUONO, piccole tracce di polvere alla copertina, interno ingiallito, per il resto ottimo

Disponibilità: SI 

- solo 1 copia!

€ 15,00
O

Scheda del libro

Autore Quargnolo Mario
Titolo Udine o cara
Sottotitolo Ricordi friulani
Editore
Società Veneta Edizioni
Luogo di edizione Udine
Anno di pubblicazione 1989
ISBN / # catalogo 2635
Lingua
italiano
Pagine / contenuti pp. 109, con foto e ill. b.n. f.t.
Formato cm 23,3 x 17
Legatura brossura
Note Introduzione di Vittorino Meloni. Volume pubblicato come supplemento del Messaggero Veneto
Stato di conservazione MOLTO BUONO, piccole tracce di polvere alla copertina, interno ingiallito, per il resto ottimo
Qualità
Prezzo € 15,00

Altre informazioni

L'autore, il giornalista e critico cinematografico Mario Quargnolo (1922-2003), ripercorre la storia e le vicende della vecchia Udine tra aneddoti, curiosità, notizie storiche, ricordi personali e memorie.



INDICE

La scuola udinese di via Dante. Quando il clima di Cuore era realtà

A parlare (e a bere) tra arte e storia. Quelle gioiose pennellate nelle vecchie osterie

Il fattaccio dell'aprile 1910. Assassini in maschera alla posta

Treni, trenini, tram. In carrozza, a parlar d'amore

Enzo Bellina, un virtuoso della fisarmonica come Kramer. La breve vita d'un cavaliere della bella musica

Il teatro Puccini di Udine. E il loggionista andava all'arrembaggio

Filippo Tommaso Marinetti a Udine. Futurismo in una sera di guerra

Tombola, sagre e dintorni. Il dolce ferragosto del '43

Processioni, pellegrinaggi, santuari. A piedi (con i viveri) per Castelmonte

Quando a Udine c'era il Cineguf. Quei ciack in nero quasi grigioverde

Case popolari udinesi negli anni Trenta. Scenette dalla civiltà del cortile

La breve stagione d'un foglio umoristico. Il PUF mi bersaglia dunque contro

I piccoli poveri divertimenti udinesi d'altri tempi. Caro, vecchio, erculeo Spaccacatene

Udine stava leccandosi le ferite, vaste e profonde, della guerra. Quell'aria di rinascita





Scrivi la tua recensione

Ogni utente registrato può scrivere una recensione. Per favore, accedi o registrati