Back to Top

Spano Nadia, Camarlinghi Fiamma, La questione femminile nella politica del PCI, Donne e politica, 1972

Spano Nadia, Camarlinghi Fiamma


La questione femminile nella politica del PCI

Donne e politica


Stato di conservazione:

MOLTO BUONO, qualche traccia d'uso al dorso (ma legatura solida), piccole imperfezioni alla copertina, tagli ingialliti, per il resto ottimo

Disponibilità: SI 

- solo 1 copia!

€ 6,00
O

Scheda del libro

Autore Spano Nadia, Camarlinghi Fiamma
Titolo La questione femminile nella politica del PCI
Sottotitolo 1921-1963
Editore
Donne e politica
Luogo di edizione Roma
Anno di pubblicazione 1972
ISBN / # catalogo 3526
Lingua
italiano
Pagine / contenuti pp. XV, 213, con alcune foto b.n. f.t.
Formato cm 21 x 15,6
Legatura brossura
Note Prefazione di Camilla Ravera
Stato di conservazione MOLTO BUONO, qualche traccia d'uso al dorso (ma legatura solida), piccole imperfezioni alla copertina, tagli ingialliti, per il resto ottimo
Qualità
Prezzo € 6,00

Altre informazioni

Il nostro lavoro di comuniste nel campo femminile ha inizio - come tutta la storia del PCI - nel momento che segue alla sconfitta operaia, quando la grande speranza accesa dalla Rivoluzione di Ottobre e il moto popolare esploso in Italia negli anni 1919-20 cadono sotto i colpi delle forze dominanti, che, uscite dalla grande paura del socialismo e del comunismo, passano all'offensiva e si affidano alla violenta repressione fascista. Nadia Spano illustra le condizioni in cui le comuniste compiono il loro lavoro di militanti del partito e dell'antifascismo.
La seconda parte del libro è dedicata al riesame della linea di azione del PCI nei confronti dell'emancipazione femminile, dalla conclusione vittoriosa della Liberazione fino all'inizio degli anni '70.

(dalla Prefazione di Camilla Ravera, pp. V-VIII)



Raro!




Scrivi la tua recensione

Ogni utente registrato può scrivere una recensione. Per favore, accedi o registrati